Clicca sulla domanda per vedere la risposta

Prima di tutto per una questione estetica. I capelli sono uno degli elementi fondamentali dell’aspetto di un individuo.

Ma oltre all’aspetto estetico c’è da considerare anche quello psicologico:  a volte la perdita dei capelli può causare anche problemi  sotto questo punto di vista. Ci si sente meno sicuri di sè e ciò può incidere sulla personalità. Riacquistare la propria chioma vuol dire anche riacquistare la propria fiducia e aumentare l’autostima.
Non c’è un periodo preciso per stabilire se fare il trapianto o meno, la decisione è soggettiva e spetta solo al paziente.

Gli strumenti utilizzati in sala operatoria sono:

  1. Il trillix, un piccolo trapanino con la punta bucata avente un diametro variabile da 0,6 a 0,8 mm. Tale strumento,utilizzato per velocizzare i tempi di estrazione, consente l’estrazione del bulbo, con annessa una piccolissima parte di cuoio capelluto, senza danneggiarlo.
  2. un bisturi per effettuare i solchi all’interno dei quali verranno riposizionati i bulbi estratti.
  3. una pinzetta speciale con la quale si collocano i bulbi all’interno dei solchi.

Dipende molto dalla situazione di partenza. L’80% dei pazienti va una ed una sola volta a Istanbul, il  nostro  staff cerca sempre di fare il massimo affinché il paziente non debba ritornare ad Istanbul.
Dopo il trapianto si possono effettuare delle visite a distanza totalmente gratuite con l’invio di foto al medico.

Per le prime 2/3 settimane si noteranno delle piccole croste sulla zona soggetta al trapianto e un rossore sulla zona donatrice. Una volta passate le 3 settimane non ci sarà alcun segno o traccia del trapianto, se non la ricrescita naturale del capello.

Se si tirano subito dopo il trapianto potrebbero cadere. È per questo motivo che, soprattutto all’inizio, bisogna fare molta attenzione, ma una volta che il bulbo ha attecchito non si avrà più alcun problema di caduta.

In genere ci  si attesta intorno ai 35/40 bulbi per cm quadrato, ma ovviamente è solo una stima molto generica.
Il numero di bulbi esatto verrà stabilito durante la visita a Istanbul, anche in base al colore e consistenza del capello.

I capelli trapiantati all’inizio ricadono quasi tutti, mentre il bulbo resta all’interno del solco e comincia a rigenerare il capello. I primi segni della ricrescita si intravedono dopo 2/3 mesi . I capelli col passare del tempo si rinfoltiscono sempre di più sino a raggiungere l’obiettivo finale dopo 8/10 mesi.

E’ indifferente, ognuno può portarli come preferisce.

In Turchia i prezzi sono molto più abbordabili rispetto all’Italia e ad altre nazioni. Con il nostro pacchetto a 2.300 € ci si garantisce sia il trapianto che l'hotel e i trasferimenti.

Nessun rischio, semplicemente il paziente dovrebbe seguire le cure del medico per non far progredire la calvizie dei capelli NON interessati dal trapianto.